Scheda film

40 passi. La verde Brianza e la città infinita

Sinossi

La provincia di Monza e Brianza è la seconda provincia piu urbanizzata d'Italia. Le esondazioni del Lambro, evento con cui la famiglia di Elio De Capitani e Cristina Crippa è da sempre abituata a convivere, sono diventate più frequenti e pericolose. A Caponago un campo coltivato ad agricoltura biologica sta per diventare la rotonda d'accesso alla futura TEEM. A Meda l'autostrada Pedemontana cancellerà buona parte del Bosco delle Querce, monumento naturale alla memoria dell'incidente di Seveso e alla contaminazione da diossina del 1976, tra le ultime aree verdi di un territorio tremendamente deturpato. Sono le ragioni del cemento.
Incuranti di ogni logica economica, sociale e ambientale si nutrono ogni giorno di ettari di spazi aperti in nome di un'idea di "progresso" che, come spiegano i protagonisti del film, sembra definitivamente fallita.
La "verde Brianza" diventa così una città infinita senza soluzione di continuità in cui tra una conurbazione e l'altra non restano che 40 passi e, in realtà, spesso neanche quelli.

Dal nostro archivio

Rocky road to Dublin

di
Irlanda, 1968 (67 min)

A Rocky Road to Dublin è un ritratto asciutto, impietoso e provocatorio dell’Irlanda degli anni...

Il futuro del mondo passa da qui (City Veins)

di
Italia, 2010 (63 min)

In un giorno d’autunno, sopra un ponte alla periferia della mia città, ho scattato una...

The sound of the waves / Nami no oto

di e
Giappone, 2011 (142 min)

Quando il terremoto dell’11 marzo 2011, il più forte della storia giapponese, colpì la costa...

Il sorriso del capo

di
Italia, 2011 (75 min)

Attraverso le immagini e i suoni originali dei materiali dell’Archivio Luce, si sviluppa una...

© Università degli Studi di Milano 2021